Monthly Archives: febbraio 2016

Solidarietà agli studenti che hanno contestato Panebianco

Comunicato di ROSS@ Bologna

angelo-panebianco-contestato-all-universita-di-bologna-3-766398In un recente editoriale apparso sul Corriere della Sera, il professore Panebianco, dopo aver difeso il Muos, ritenendolo un prezioso strumento di difesa per prevenire eventuali attacchi missilistici e dopo avere ridicolizzato le mobilitazioni di chi si oppone, si è spinto oltre, scrivendo testualmente quanto segue:
“Ciò che accade attorno a noi, dovrebbe convincerci di quanto inconsistenti siano le giaculatorie sulla necessità di una Europa politica, la quale, come è noto, viene sempre evocata solo quando si parla di Euro e di banche. Si dimentica che le unificazioni politiche non si fanno col burro ma con i cannoni. Sono sempre state guerre e minacce geopolitiche a innescarle.” Read more

La proprietà genera mostri

di Patrizia Buffa, Giorgio Lonardi – ROSS@ Verona.

12767647_10204102007470990_997802093_nSpesso il senso comune porta a pensare che proprietà e libertà coincidano. In realtà le cose stanno diversamente, come quanto accaduto a Verona, qualche giorno fa, dimostra. A Verona Ross@ aderisce, già da mesi, al Comitato referendario per il NO alla controriforma costituzionale, voluta dal PD.

Nell’ambito delle iniziative in calendario, ci siamo trovati a volantinare di fronte a un centro commerciale della grande distribuzione. Immediatamente siamo stati circondati dalla vigilanza privata che ci ha invitati ad allontanarci dallo spazio esterno al centro, invocando il principio della proprietà privata. A nulla è valsa una sentenza da noi esibita, emessa da un giudice del tribunale di Verona, affermante la perfetta liceità dell’azione di propaganda in ogni spazio aperto al pubblico, in relazione all’articolo 21 della Costituzione e alla limitazione del diritto di proprietà, secondo la preminente finalità sociale, definita dagli articoli 41 e 42. Nonostante le reiterate proteste, supportate dalla suddetta sentenza e dalla consapevolezza della compressione di un nostro diritto, siamo stati identificati e invitati ad allontanarci dall’area privata da una pattuglia di carabinieri. Read more

SIAMO IN GUERRA CON TUTTI GLI IMBROGLI DEL CASO. IL 12 MARZO MANIFESTIAMO DAVANTI ALLE BASI NATO

di Giorgio Cremaschi*

10304503_1512866292356317_5313530791458124249_nEscalation è il termine con cui negli USA si definì il progressivo impegno del paese nella guerra del Vietnam negli anni 60 del secolo scorso. La scalata del coinvolgimento della guerra fu il prodotto delle decisioni furbesche dei tre presidenti, Kennedy, Johnson e Nixon, che così tentarono di evitare decisioni improvvise e traumatiche per l’opinione pubblica. Gli USA si trovarono così in guerra un poco alla volta, partendo da piccoli commando, istruttori e voli di ricognizione e giungendo a milioni di soldati sul campo e migliaia di bombardieri in volo. In questo modo i presidenti tentarono di evitare la dichiarazione formale di guerra, ma alla fine gli USA entrarono nella guerra vera e totale; e furono sconfitti.

Read more

« Older Entries